Comune di Roccabruna - www.comune.roccabruna.cn.it

 

Centro Sportivo \ Microcogenerazione


Un valido contributo al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto


 

 

ATTUALITA’ DELLA MICROCOGENERAZIONE
Una Tecnologia Consolidata

 

Plastico aereo

 

LA PISCINA COMUNALE DI ROCCABRUNA

Dr. Gianni Pilati (Energia Nova), Ing. Luca Menardi, Arch. Claudio Ellena

 

 

“Un valido contributo al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto”

 

Il Risparmio Energetico e la Protezione Ambientale sono oggi temi molto sentiti.
L’Uso Intelligente dell’Energia contribuisce alla Conservazione dell’Ambiente e al miglioramento della Qualità della Vita.
Utilizzare in modo razionale l’Energia é un sistema intelligente per limitare INQUINAMENTO, EFFETTO SERRA, PIOGGE ACIDE.
L’Uso Razionale dell’Energia si ottiene:

-          Eliminando sprechi e perdite

-          Aumentando il fattore di utilizzo

-          Effettuando azioni periodiche di monitoraggio e controllo

-          Utilizzando tecnologie di risparmio energetico 

 

 

DATI DI PROGETTO

 

Centrale termica

Caldaia a gas metano

Riscaldamento ambiente piscina ad aria: temperatura  26 °C

 

Piscina

Vasca grande                    24 °C

Vasca per bambini              28 °C

 

Impianto di trattamento aria

Umidità relativa      70 % max

Ricambi aria           20 m3/h per m2 di vasca

 

Impianto di illuminazione

Ordinario:     secondo norme UNI 10380

Emergenza:  corpi fluorescenti IP 55

                         autoalimentati da 1 x 24 W

                         illuminamento ≥ 5 lux

 

COMPONENTI

 

Centrale termica

Caldaia esistente RIELLO a gas metano da 350 kW

Nuova Caldaia a condensazione RIELLO da 350 kW

 

Pannelli solari tipo sottovuoto

99 m2 tipo THERMOMAX

Rendimento medio 78-80 %

Potenza max resa 80 kW termici

 

Unità di cogenerazione

Due microunità TANDEM (Thermal AND Electrical Machine)
ENERGIA NOVA S.r.l. – Torino

 

Potenza Elettrica                20 kW

Potenza Termica                 47 kW

Rendimento globale           97 %

Emissioni di NOx        << 60 mg/m3 al 5% di O2

 

 

Modalità di funzionamento

 

           Intercettazione del ritorno caldaia

           Priorità primaria all’impianto solare

           Priorità secondaria ai gruppi di cogenerazione

           Intervento della caldaia per coprire il picco di fabbisogno

 

Per la produzione di Acqua Calda Sanitaria nella stagione estiva, si prevede di utilizzare esclusivamente il calore prodotto dai pannelli solari e da un gruppo di cogenerazione (è previsto un ciclo di funzionamento alternato per avere lo stesso numero di ore di funzionamento).

 

TANDEM – Thermal AND Electrical Machine

Cosa è

I componenti principali sono:

Il  MOTORE TERMICO FIAT FIRE 1200 V8, nella sua versione base automobilistica, con l’adozione di piccole modifiche esterne al motore stesso, e che riguardano essenzialmente i circuiti di raffreddamento e di lubrificazione.

 

Il  GENERATORE ELETTRICO : un generatore asincrono costruito con materiali a bassa perdita e con avvolgimenti elettrici ad alto rendimento.

 

Lo  SCAMBIATORE DI CALORE INTEGRATO  a quattro fluidi,  in cui il circuito primario, di tipo chiuso, recupera calore dal circuito di raffreddamento del motore termico, dall’olio lubrificante e dai gas di scarico, mentre il circuito secondario trasferisce all’utenza energia termica con un elevato coefficiente di conversione.

 

Ulteriore calore viene recuperato dal sistema CATALIZZATORE, particolarmente innovativo, e con emissioni di NOx molto al di sotto delle soglie previste dalla normativa.

Il  SISTEMA ELETTRONICO DI CONTROLLO, che consente all’operatore di dialogare con la macchina anche attraverso una linea MODEM, e di tenere sotto controllo la maggior parte dei parametri di funzionamento, compresi quelli riguardanti il service.

 

Vantaggi

Una unità TANDEM da 20 kWe, funzionante 5000 h/anno produce i seguenti benefici ambientali:

 

-  100.000 kWh elettrici in Bassa Tensione, con riduzione delle perdite di distribuzione e trasporto

 

-  45 tonnellate di anidride carbonica (CO2) non emessa in atmosfera (Fonte COGENEUROPE)

 

-  13,6 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) risparmiate in energia primaria

    (Fonte: Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas- Scheda proposta n° 13)

 

Nel caso della Piscina di Roccabruna, si tratta di un’applicazione concreta del disposto della legge sul risparmio energetico n°10/91, Art. 26 comma 7 (Progettazione, messa in opera ed esercizio di edifici e di impianti): “Negli edifici di proprietà pubblica o adibiti a uso pubblico è fatto obbligo di soddisfare il fabbisogno energetico degli stessi favorendo il ricorso a fonti rinnovabili di energia o assimilate, salvo impedimenti di natura tecnica od economica”.

 

 

Dr. Gianni Pilati

ENERGIA NOVA s.r.l.

Via Paolo Veronese 220 A – 10148 Torino

Tel. 011 2974285 - Fax 011 2221073

E-mail: g.pilati@energianova.it

 

Studio di Architettura

Arch Claudio Ellena

Via F.lli Chiapello, 21 –

12020 Morra di Villar San Costanzo CN

Tel 0171 902494 . Fax 0171 909847

E-mail claudio.ellena@libero.it

 

Studio di ingegneria

Ing. Luca Menardi

Strada G. Inaudi, 3 – 12020 Roccabruna CN

Tel 0171 904102 . Fax 0171 909847

E-mail luca.menardi@tele2.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Pagina visitata 7.280 volte.
- Torna a Inizio Pagina -